Elettroterapia antalgica Diadinamica, Tens e Interferenziale

Sono in genere correnti bifasiche a bassa o a media frequenza (l'interferenziale).

Si applicano attraverso elettrodi adesivi (o anche spugnette umide o ventose) che vengono posizionati sulla cute secondo schemi precisi.

Le correnti sono erogate da strumenti più o meno sofisticati, in grado di variare moltissimo i parametri di erogazione e così adeguarsi alla patologia ed alla sensibilità del paziente. Tutte comunque agiscono sulle fibre nervose sensitive, innalzando la soglia del dolore e favorendo la liberazione di endorfine.

Durante le applicazioni viene spesso avvertito un lieve pizzicore.

Sono controindicate nei portatori di pace makers e pazienti cardiopatici gravi, sulle ferite e dermatiti, nei pazienti epilettici.

Share by: